Nuvolette di pensieri

Mormora l'acqua del ruscello

Quello che le donne non dicono (e dovrebbero dire)

su 30 settembre 2014
In Pink - Andrei Baciu

In PinkAndrei Baciu

Ci sono cose che non ci confessiamo, cose che non riusciamo a esprimere, risposte che dovremmo dare quando c’è qualcuno che ci critica o banalizza la nostra storia.
Che quando compiamo una scelta non ci sono mai le seconde possibilità a posteriori.
Che lavorare non è semplicemente portare a casa i soldi o non coincide in toto con questo.
Che l’impegno sociale ha un valore.
Che il disimpegno è il cancro della società contemporanea.
Che la casalinghitudine di ritorno è una scelta dettata da questioni personali e familiari insondabili dall’esterno. Non è un morbo, lo diventa solo se la tua vita in casa sostituisce in toto il tuo rapporto con l’esterno e con gli altri.
Che prendersi cura di un figlio che ha bisogno di te non è morboso o frutto di menti materne incapaci di altro.
Che ognuna di noi trova la sua “tranquillità”, che è temporanea, diversa per ognuna e per ogni fase della vita, soggetta al cambiamento insito nella vita stessa.
Una scelta va rispettata e non giudicata.
I giudizi spesso sono manchevoli della comprensione del contesto e delle motivazioni a monte.
Ci sono molteplici modi di vivere la casalinghitudine.
Che stare a casa per un periodo non significa smettere di avere un ruolo nel mondo.
Che i rischi sono gli stessi di chi lavora.
Che i sensi di colpa non vanno via. Lavoro o meno. Ce li portiamo dietro, forse per una questione atavica, che ci fa sentire sempre mancanti di qualcosa. Ci possiamo lavorare su, ma non esiste una candeggina infallibile.
Che l’autonomia è un esercizio quotidiano per non cadere in pigrizia.
Che l’autonomia non coincide in toto con il fattore economico. Ci hanno abituate a pensare così, in termini capitalistici, ma non è esattamente così.
Il nostro ruolo nel mondo non ci è dato unicamente dal lavoro.
Il lavoro non è tempo per sé, è tempo per la produzione. Il tempo per sé è prendersi cura di sé, del proprio io, di quella stanza tutta per sé. Il tempo per sé può essere solo qualcosa di totalmente gratuito verso noi stesse, purché ci gratifichi e non sia soggetto a coercizioni.
Agli uomini che pensano che abbiamo un valore solo se portiamo a casa la pagnotta, rispondiamo di fare un corso accelerato di XXI secolo.
Agli uomini che se ti impegni nel sociale ti rispondono che fai cose inutili, che perdi solo tempo, che sottrai comunque alla famiglia, rispondiamo di tornare nella caverna.
A chi pensa che il femminismo è morto, rispondiamo che evidentemente sono loro che si sono assentati dal mondo.
A chi vuole educarci con sane dosi paternalistiche, rispondiamo come il Ricciocorno qui.
Che non ci sono ricette, solo tentativi più o meno riusciti di soluzione dei problemi.
Che non siamo chiuse a riccio nel nostro nucleo familiare, ma sappiamo guardare oltre e preoccuparci di altro.
Che non dobbiamo legare la nostra emancipazione e liberazione al denaro.
Che i diritti non sono legati a un filo con il denaro che guadagniamo.
Che il nostro lavoro di cura resta tale, lavoro o non lavoro. Semplicemente se lavoriamo, lo demandiamo ad altri. Qui occorrerebbe riflettere.
Che le nostre scelte sono meglio di quelle che fanno gli altri: non è vero. Sono semplicemente le nostre.
Che mamma è solo una delle mille qualifiche che possiamo avere.
Che la mammitudine svilisca la donna: dipende dalla pasta di cui si è fatte.
Che la mammitudine è una scelta, una delle tante, e ognuno fa le sue.
Che l’obiettivo è uno solo: rimuovere le barriere di una libera scelta.
Che chiedere parità implica un discorso politico più ampio e condiviso.


2 responses to “Quello che le donne non dicono (e dovrebbero dire)

  1. Paolo ha detto:

    legare la propria liberazione ed emancipazione al denaro è qualcosa che può riguardare donne e uomini

    "Mi piace"

  2. Doriana ha detto:

    di casalinghitudine mesi fa ci ho scritto un papello…dopo aver tentato un esperimento familiare….e comunque sono d’accordo con te!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

tiritere72663953.wordpress.com/

"Alle giovani dico sempre di non abbassare la guardia, non si sa mai". Miriam Mafai

Il blog di Paola Bocci

Vi porto in Regione con me

Non Una Di Meno - Milano

Contro la violenza maschile sulle donne e tutte le forme di violenza di genere

ilportodellenuvole.wordpress.com/

I tessitori di nuvole hanno i piedi ben piantati per terra

Variabili Multiple

Uguali e Diversi allo stesso tempo. A Sinistra con convinzione.

Blog delle donne

Un blog assolutamente femminista

PARLA DELLA RUSSIA

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Critical thinking

Sociology, social policy, human rights

Aspettare stanca

per una presenza qualificata delle donne in politica e nei luoghi decisionali

mammina(post)moderna

Just another WordPress.com site

Femminismi Italiani

Il portale dei femminismi italiani e dei centri antiviolenza

violetadyliphotographer

Just another WordPress.com site

Il Golem Femmina

Passare passioni, poesia, bellezza. Essere. Antigone contraria all'accidia del vivere quotidiano

Last Wave Feminist

"Feminism requires precisely what patriarchy destroys in women: unimpeachable bravery in confronting male power." Andrea Dworkin

Links feminisme

geen feminisme zonder socialisme, geen socialisme zonder feminisme

Rosapercaso

La felicità delle donne è sempre ribelle

vocedelverbomammmare

tutto, ma proprio tutto di noi

Stiamo tutti bene

Le tragicomiche avventure di una famiglia di nome e di fatto

Abolition du système prostitueur

Blog du collectif Abolition 2012

REAL for women

Reflecting Equality in Australian Legislation for women

Banishea

Gegen Prostitition. Für Frauen. Für Selbstbestimmung und Unabhängigkeit. Gegen Sexkauf. Not for Sale. Weil Frauen keine Ware sind.

Psicodinamica

idee di psicologia e psicoterapia

Sarah Ditum

Writing, etc.

Femina Invicta

Feminist. Activist. Blogger.

THE FEM

A Feminist Literary Magazine

O capitano! Mio capitano!...

"Ci sono persone che sanno tutto e purtroppo è tutto quello che sanno." [Oscar Wilde]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: