Nuvolette di pensieri

Mormora l'acqua del ruscello

Le cose illuminate

su 3 ottobre 2018
Ho trascorso un weekend che mi ha ricaricata di speranza. Sabato 29 settembre è stato inaugurato il giardino Zoia 105 e con esso la prima panchina rossa contro la violenza maschile sulle donne del Municipio 7.


Questo slideshow richiede JavaScript.


Una panchina che segna un piccolo ma importante passo in una delle periferie del mio cuore, nato dalla ferma volontà di chi lo ha proposto e realizzato. Uno spontaneo moto che questa estate mi ha fatto cogliere al volo questa opportunità (quando Corrado Angione mi ha informata dell’apertura di questo nuovo giardino), per seminare un segnale e un simbolo permanente dell’impegno collettivo per aiutare le donne che vivono situazioni di violenza. Il gruppo è più che collaudato, insieme a Dario Pruonto, in arte Mister Caos, artefice della panchina e Carla Rizzi. Questa panchina spero diventi un luogo di riferimento, e che attraverso il passaparola si diffonda nel quartiere il messaggio che reca con sé. Mi è sufficiente pensare alle parole di una signora che ho incrociato e per la quale questa panchina ha un significato speciale. Non c’è nulla che sia in grado di esprimere meglio il significato di questa panchina. Come sempre quando scrivo e metto in ordine i pensieri lo faccio per condividere le mie sensazioni dal mio punto di osservazione, spesso lascio che si interponga il tempo necessario per assorbire e comprendere meglio quanto è accaduto. Ringrazio chi ha saputo avvicinarsi a questa idea con il giusto spirito, qualcosa che è diventata realtà con la giusta attenzione e sensibilità, ringrazio chi la ha sinceramente sostenuta, chi ne ha compreso l’obiettivo. Ringrazio Parvaneh Hassibi e il team del Casd (Centro ascolto soccorso donna) per aver partecipato, per essere sempre disponibili e con le quali speriamo di proseguire nel cammino di informazione e  consapevolezza sul territorio.


Queste sono le cose davvero importanti. Il noise esterno non ci fermerà. Porto dentro me la sensazione che i simboli, accompagnati da un autentico impegno, riescono a dare un contributo notevole. Le donne hanno bisogno di punti di riferimento, specie se si trovano a vivere esperienze di violenza, per questo ci è sembrato importante far fiorire una panchina rossa, per donare un messaggio di speranza: uscire dalla violenza è possibile e le donne hanno diritto a vivere un’esistenza libere da ogni forma di abuso, controllo o sopraffazione. In passato questo era più complicato, oggi abbiamo gli strumenti e i servizi che ci possono aiutare. Noi possiamo nel nostro quotidiano diffondere una nuova cultura e far conoscere i presidi territoriali che possono dare un concreto sostegno, l’ascolto giusto.
Domenica pomeriggio ho recepito altrettante vibrazioni positive dalla manifestazione Intolleranza zero. Insomma, altri modi di pensare, di vivere il presente, di costruire futuro, di fare politica, di recuperare valori ed etica sono possibili. Recuperare e diffondere speranza, costruire una comunità solidale, sono nostre dirette responsabilità, scacciando via l’indifferenza e partecipando attivamente.


Consigli di lettura:

http://www.corrierealtomilanese.com/2018/09/30/milano-al-municipio-7-una-panchina-rossa-parlante-contro-la-violenza-sulle-donne/
http://narrazionidifferenti.altervista.org/intolleranza-zero-voci-dalla-piazza-di-milano/

Annunci

2 responses to “Le cose illuminate

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Non Una Di Meno - Milano

Contro la violenza maschile sulle donne e tutte le forme di violenza di genere

ilportodellenuvole.wordpress.com/

I tessitori di nuvole hanno i piedi ben piantati per terra

Variabili Multiple

Uguali e Diversi allo stesso tempo. A Sinistra con convinzione.

Blog delle donne

Un blog assolutamente femminista

Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Critical thinking

Sociology, social policy, human rights

Aspettare stanca

per una presenza qualificata delle donne in politica e nei luoghi decisionali

mammina(post)moderna

Just another WordPress.com site

Femminismi Italiani

Il portale dei femminismi italiani e dei centri antiviolenza

violetadyliphotographer

Just another WordPress.com site

Il Golem Femmina

Passare passioni, poesia, bellezza. Essere. Antigone contraria all'accidia del vivere quotidiano

Last Wave Feminist

"Feminism requires precisely what patriarchy destroys in women: unimpeachable bravery in confronting male power." Andrea Dworkin

Links feminisme

geen feminisme zonder socialisme, geen socialisme zonder feminisme

Rosapercaso

Il blog femminista che parla d'amore

vocedelverbomammmare

tutto, ma proprio tutto di noi

Stiamo tutti bene

Le tragicomiche avventure di una famiglia di nome e di fatto

Abolition du système prostitueur

Blog du collectif Abolition 2012

REAL for women

Reflecting Equality in Australian Legislation for women

Banishea

Gegen Prostitition. Für Frauen. Für Selbstbestimmung und Unabhängigkeit. Gegen Sexkauf. Not for Sale. Weil Frauen keine Ware sind.

Psicodinamica

idee di psicologia e psicoterapia

Sarah Ditum

Writing, etc.

Femina Invicta

Feminist. Activist. Blogger.

THE FEM

A Feminist Literary Magazine

O capitano! Mio capitano!...

"Ci sono persone che sanno tutto e purtroppo è tutto quello che sanno." [Oscar Wilde]

Diana

"Nell'ora più profonda della notte, confessa a te stesso che moriresti se ti fosse vietato scrivere. E guarda profondamente nel tuo cuore dove esso espande le sue radici, la risposta, e ti domandi, devo scrivere?". Rilke

irréductiblement féministe !

l'humanité sera civilisée quand elle aura aboli le système patriarcal et autres systèmes d'oppression politiques, économiques et religieux

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: