Nuvolette di pensieri

Mormora l'acqua del ruscello

Tax & Period

su 1 giugno 2015

una-petizione-chiede-di-riconoscere-gli-assorbenti-come-beni-essenziali-1432568445

 

Sul tema “assorbenti” avevo già scritto due post (QUI e QUI). In quei casi parlavo di come fosse essenziale un semplice assorbente per cambiare la vita di una ragazza o di una donna. Essenziale per poter studiare e poter lavorare, partecipando alla vita comunitaria, sempre, senza dover interrompere nulla delle proprie ordinarie attività in “quei giorni”. Purtroppo, in alcuni Paesi del mondo l’assorbente è tuttora un “lusso”.
Sulle mestruazioni si crea sempre un’atmosfera “sospesa”.. un tema scarsamente affrontato e sempre relegato nell’ambito privatissimo.
Oggi leggevo le considerazioni di un mio contatto Fb, un po’ più aggiornato di me sui cartoni (la mia attuale fascia di cartoni copre l’età prescolare, purtroppo mi perdo tutto il resto!). A quanto pare il cartone Slayers è stato censurato sulle reti Mediaset proprio in merito a un riferimento alle mestruazioni. Permane un tabù su una cosa che più naturale non si può. Nel 2015 siamo ancora qui a tacere su una cosa del genere. Poi non lamentiamoci se quando arriva il menarca, le ragazzine si spaventano. Magari parlargliene prima, vivendo la cosa naturalmente in casa.. Ricordo cosa feci quando mi vennero le mestruazioni la prima volta. Andai da mia madre a chiederle un assorbente. Ero conscia che sarebbe stata una gran rottura mensile. Mia madre non mi ha mai nascosto nulla e tutto mi è sempre sembrato semplicemente naturale. Questo in tante cose. Qui un post in cui riprendevo le considerazioni di Simone de Beauvoir sul tema ciclo.
Insomma, oltre ad essere un gran fastidio, perché ahimè soffrivo e soffro di dolori mestruali (cosa che si è solo leggermente alleviata dopo la maternità.. a me il miracolo non è avvenuto), è un bell’investimento in termini pecuniari.. Ogni mese c’è da sostenere una spesa non indifferente in assorbenti. Sì lo so ci sono le coppette mestruali e gli assorbenti lavabili. Due alternative non da tutte percorribili (anche perché sappiamo tutte cosa significhi lavar via le macchie di sangue). Poi se una ce la fa, ben venga, ne guadagna anche l’ambiente.
Secondo la fonte Istat in Italia ci sono circa 16.000.000 di donne in età fertile e si stima che consumino ogni anno oltre 6.000.000.000 di assorbenti e tamponi. In tutta la vita riproduttiva, una donna avrà all’incirca 350-400 ovulazioni.
Il problema non da poco, dicevo, è il costo degli assorbenti (c’è chi ha un flusso breve, poco abbondante, ma in media siamo sui 5 giorni). Costo che lievita a causa dell’IVA che grava su questi beni: 22%. Si parla di un costo che va anche oltre i 4 euro per una confezione da 20 (certo ci sono marche più convenienti di altre, ma se poi “perdono” da tutte le parti.. il risparmio non vale la candela). Non son certo prodotti di cui si possa fare a meno, non sono beni voluttuari o di lusso. Almeno che non restiamo a casa quando ci vengono le mestruazioni. Tra l’altro anche se restassimo a casa in qualche modo dovremmo ovviare, se non vogliamo rimanere bloccate sul wc h24.
Per questo sostengo la petizione lanciata da Chiara Capraro e invito voi a fare altrettanto QUI.
Si chiede di applicare l’imposta agevolata del 4% sugli assorbenti. Basterebbe una piccola legge ordinaria..
Si tratta di una richiesta che sta rimbalzando in vari Paesi, tra i quali Gran Bretagna, Francia, Canada, Malesia e Australia.
Attualmente in Italia è possibile usufruire di un’IVA agevolata per i pannoloni per incontinenza (qui).
Stesso discorso andrebbe fatto per i pannolini per bambini.
Ai decisori istituzionali: ce lo potete fare questo piccolo, ma grande regalo???
E intanto a tutt* voi chiedo: firmate e fate girare la petizione!

STOP TAXING MY PERIOD!

 

miss crocodile

Annunci

2 responses to “Tax & Period

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Non Una Di Meno - Milano

Contro la violenza maschile sulle donne e tutte le forme di violenza di genere

ilportodellenuvole.wordpress.com/

I tessitori di nuvole hanno i piedi ben piantati per terra

paroladistrega

BARBARA GIORGI

Variabili Multiple

Uguali e Diversi allo stesso tempo. A Sinistra con convinzione.

Blog delle donne

Un blog assolutamente femminista

Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Time will tell

And I'll be there to listen

Aspettare stanca

per una presenza qualificata delle donne in politica e nei luoghi decisionali

mammina(post)moderna

Just another WordPress.com site

Femminismi Italiani

Il portale dei femminismi italiani e dei centri antiviolenza

violetadyliphotographer

Just another WordPress.com site

Last Wave Feminist

"Feminism requires precisely what patriarchy destroys in women: unimpeachable bravery in confronting male power." Andrea Dworkin

Links feminisme

geen feminisme zonder socialisme, geen socialisme zonder feminisme

Rosapercaso

Una femminista alle prese con il rosa

vocedelverbomammmare

tutto, ma proprio tutto di noi

Stiamo tutti bene

Le tragicomiche avventure di una famiglia di nome e di fatto

Abolition du système prostitueur

Blog du collectif Abolition 2012

REAL for women

Reflecting Equality in Australian Legislation for women

Banishea

Gegen Prostitition. Für Frauen. Für Selbstbestimmung und Unabhängigkeit. Gegen Sexkauf. Not for Sale. Weil Frauen keine Ware sind.

Psicodinamica

idee di psicologia e psicoterapia

Sarah Ditum

Writing, etc.

Femina Invicta

Feminist. Activist. Blogger.

THE FEM

A Feminist Literary Magazine

O capitano! Mio capitano!...

"Ci sono persone che sanno tutto e purtroppo è tutto quello che sanno." [Oscar Wilde]

Diana

"Nell'ora più profonda della notte, confessa a te stesso che moriresti se ti fosse vietato scrivere. E guarda profondamente nel tuo cuore dove esso espande le sue radici, la risposta, e ti domandi, devo scrivere?". Rilke

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: