Nuvolette di pensieri

Mormora l'acqua del ruscello

Figli dell’epoca

su 4 febbraio 2015

wislawa-szymborska-zdjecia-124547_L

 

Per riflettere su cosa sia “politico”, ho scelto questa poesia di Wisława Szymborska.

 

Siamo figli dell’epoca,

l’epoca è politica.

 

Tutte le tue, nostre, vostre

faccende diurne, notturne

sono faccende politiche.

 

Che ti piaccia o no,

i tuoi geni hanno un passato politico,

la tua pelle una sfumatura politica,

i tuoi occhi un aspetto politico.

 

Ciò di cui parli ha una risonanza,

ciò di cui taci ha una valenza

in un modo o nell’altro politica.

 

Perfino per campi, per boschi

fai passi politici

su uno sfondo politico.

 

Anche le poesie apolitiche sono politiche,

e in alto brilla la luna,

cosa non più lunare.

Essere o non essere, questo è il problema.

Quale problema, rispondi sul tema.

Problema politico.

 

Non devi neppure essere una creatura umana

per acquistare un significato politico.

Basta che tu sia petrolio,

mangime arricchito o materiale riciclabile.

 

O anche tavolo delle trattative, sulla cui forma

si è disputato per mesi:

se negoziare sulla vita e la morte

intorno a uno rotondo o quadrato.

 

Intanto la gente moriva,

gli animali crepavano,

le case bruciavano

e i campi inselvatichivano

come in epoche remote

e meno politiche.

 

L’immersione nel politico a volte ci impedisce di vederne i contorni, che sono immensi, indefinibili, ma che a volte ci sfuggono, ne perdiamo memoria e ce ne distacchiamo. Il politico è una dimensione di vita e di azione, che non ammette ragionamenti a compartimenti stagni; ma tutto si interseca e assume valenze diverse a seconda degli incroci. Oggi in molti confondono la Politica con il politico, la prima associata a una sorta di ragnatela relazionale e elettorale che tutto ingloba, che ogni discorso cancella e schiaccia. Chi intende la dimensione politica come una sorta di eterno accordo sottobanco, di scambi più o meno vantaggiosi, occupa tutto il suo tempo nel soppesare questi fattori, che non danno sostanza, ma allontanano dall’obiettivo dell’agire politico, che non ha l’effetto di un boomerang a proprio vantaggio, ma deve volare alto come un aquilone e possibilmente tentare di abbracciare tutta la collettività. Politico non è ragionare sul tondo o sul quadrato, ma saper guardare attraverso un filtro più ampio la realtà contingente, amplificando e proiettando nel futuro il nostro ragionamento e il nostro sforzo quotidiano. Essere colmi di politico vuol dire avere voglia di mettersi al servizio della collettività, leggere i fatti, parlare con gli altri empaticamente, relazionarsi ma non certo nella perenne aspirazione alla vittoria. L’obiettivo non è la vittoria, elettorale o contingente sull’avversario, ma quello che è il tuo progetto politico. Per non assistere ancora al mondo che va in frantumi e brucia per l’indifferenza e l’egoismo (dis)-umano.

Annunci

3 responses to “Figli dell’epoca

  1. Paolo ha detto:

    bella poesia, ma la politicizzazione di ogni aspetto della vita anche privata mi lascia perplesso

    Piace a 1 persona

    • simonasforza ha detto:

      Grazie Paolo. Hai colto un aspetto importantissimo. Il tuo commento mi permette di svelare la mia interpretazione della poesia, che va collocata storicamente e in relazione al vissuto della sua autrice. La poesia è un quadro della vita in tempi sovietici, durante i quali il confine privato/pubblico era inesistente. Tutto era politico, i cittadini si trovavano a soppesare ogni gesto, ogni azione, ogni relazione attraverso un filtro politico, chiedendosi come sarebbe stato interpretato ogni più piccolo particolare della propria esistenza. L’atmosfera probabilmente era questa. Ti faccio un esempio musicale: https://www.youtube.com/watch?v=vWGZBg5XcVM

      Questa chiave di lettura della poesia non sminuisce il senso del politico. Il fatto che molte delle cose della nostra vita abbiano questa valenza è innegabile. Ci si augura che ci sia un equilibrio e una saggia gestione del “politico” che abita le nostre vite.

      "Mi piace"

    • simonasforza ha detto:

      Questa poesia resta una poesia politica, pur criticando certe “esasperazioni” e certi utilizzi distorti del concetto di “politico”.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

tiritere72663953.wordpress.com/

"Alle giovani dico sempre di non abbassare la guardia, non si sa mai". Miriam Mafai

Il blog di Paola Bocci

Vi porto in Regione con me

Non Una Di Meno - Milano

Contro la violenza maschile sulle donne e tutte le forme di violenza di genere

ilportodellenuvole.wordpress.com/

I tessitori di nuvole hanno i piedi ben piantati per terra

Variabili Multiple

Uguali e Diversi allo stesso tempo. A Sinistra con convinzione.

Blog delle donne

Un blog assolutamente femminista

Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Critical thinking

Sociology, social policy, human rights

Aspettare stanca

per una presenza qualificata delle donne in politica e nei luoghi decisionali

mammina(post)moderna

Just another WordPress.com site

Femminismi Italiani

Il portale dei femminismi italiani e dei centri antiviolenza

violetadyliphotographer

Just another WordPress.com site

Il Golem Femmina

Passare passioni, poesia, bellezza. Essere. Antigone contraria all'accidia del vivere quotidiano

Last Wave Feminist

"Feminism requires precisely what patriarchy destroys in women: unimpeachable bravery in confronting male power." Andrea Dworkin

Links feminisme

geen feminisme zonder socialisme, geen socialisme zonder feminisme

Rosapercaso

Il blog femminista che parla d'amore

vocedelverbomammmare

tutto, ma proprio tutto di noi

Stiamo tutti bene

Le tragicomiche avventure di una famiglia di nome e di fatto

Abolition du système prostitueur

Blog du collectif Abolition 2012

REAL for women

Reflecting Equality in Australian Legislation for women

Banishea

Gegen Prostitition. Für Frauen. Für Selbstbestimmung und Unabhängigkeit. Gegen Sexkauf. Not for Sale. Weil Frauen keine Ware sind.

Psicodinamica

idee di psicologia e psicoterapia

Sarah Ditum

Writing, etc.

Femina Invicta

Feminist. Activist. Blogger.

THE FEM

A Feminist Literary Magazine

O capitano! Mio capitano!...

"Ci sono persone che sanno tutto e purtroppo è tutto quello che sanno." [Oscar Wilde]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: