Nuvolette di pensieri

Mormora l'acqua del ruscello

C’è tutto un mondo oltre le principesse

su 29 maggio 2014

ciliegi

Insomma, chiariamoci un po’, la donna italiana (e non solo) per i media oscilla sempre e solo tra questi due estremi: principessa o olgettina. Tutte le altre donne non sono degne di menzione o di far notizia. Ora abbiamo acquisito una nuova eroina, la trasfigurazione angelica della Boschi che cavalca ogni occasione mondana o umanitaria per apparire con la sua figura mitologica; oggi viene addirittura promossa a principessa del popolo. Quale popolo poi non si sa e io non voglio essere parte di questa rappresentazione edificante. Dall’altro abbiamo coloro che sono disposte a fare tutto pur di emergere. Provo un disgusto profondo per questa tendenza sempre più diffusa alla semplificazione, all’immagine che soffoca la realtà e i fatti. Perché l’universo donna non è mai, ripeto mai, rappresentato per quello che è.

Io non mi sento rappresentata da questi personaggi da passerella, che mai si preoccuperanno dei problemi reali di tante donne. Per cui sarebbe ora di finirla con questa pantomima che ci vuole tutte omologate o invisibili.

Siete capaci di vedere le sfumature???


2 responses to “C’è tutto un mondo oltre le principesse

  1. elena gobbi ha detto:

    Come non condividere il tuo disgusto e la non-rappresentanza di alquanto improbabili “figure”. L’aver appena ascoltato alcune anticipazioni dal Festival dell’economia di Trento, che sarà ancora una volta un altro palco in cui molto si dirà e si analizzerà, ma ben poco sarà ascoltato e ancor meno inteso come possibile avvio di un qualche rinnovamento; comunque, l’argomento era “coniugazione lavoro-famiglia”, ovviamente trattato solo come problema di donna, quindi permettere e sostenere l’accesso al lavoro delle donne. Quello che ormai è di difficile sopportazione è che il primo, se non unico, elemento di analisi, prima, e di sostegno, poi, è l’aumento della produttività, cioè: permettiamo alle donne di lavorare perchè così risaniamo una parte dell’economia. Poi ovviamente tutti i discorsi sulla dignità o sul diritto al lavoro vengono declinati al maschile.

    "Mi piace"

  2. simonasforza ha detto:

    Sono d’accordo Elena, siamo considerate alla stregua di strumenti da lavoro e da PIL, anziché come essere umani meritevoli di tutele e di diritti. Tutti gli aspetti connessi al lavoro delle donne vengono tralasciati o alla meglio, relegati nei ghetti delle testate giornalistiche di rosa dipinte. Tutti parlano di conciliazione, ma nella realtà dei fatti viene chiesto sempre e solo a noi donne di barcamenarci. Quando si parla di condivisione della gestione familiare tra i due genitori, buona parte del mondo maschile che conta e che potrebbe prendere decisioni a riguardo, incomincia già a storcere il naso, preoccupato di dover cedere e di doversi sacrificare. Quando poi le rappresentanze femminili di spicco sono figure buone solo a fare la passerella d’immagine, le soluzioni si allontanano. Non ci resta che sperare in coloro che lontano dai riflettori dei media lottano e si spendono per migliorare le cose.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

tiritere72663953.wordpress.com/

"Alle giovani dico sempre di non abbassare la guardia, non si sa mai". Miriam Mafai

Il blog di Paola Bocci

Vi porto in Regione con me

Non Una Di Meno - Milano

Contro la violenza maschile sulle donne e tutte le forme di violenza di genere

ilportodellenuvole.wordpress.com/

I tessitori di nuvole hanno i piedi ben piantati per terra

Variabili Multiple

Uguali e Diversi allo stesso tempo. A Sinistra con convinzione.

Blog delle donne

Un blog assolutamente femminista

PARLA DELLA RUSSIA

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Critical thinking

Sociology, social policy, human rights

Aspettare stanca

per una presenza qualificata delle donne in politica e nei luoghi decisionali

mammina(post)moderna

Just another WordPress.com site

Femminismi Italiani

Il portale dei femminismi italiani e dei centri antiviolenza

violetadyliphotographer

Just another WordPress.com site

Il Golem Femmina

Passare passioni, poesia, bellezza. Essere. Antigone contraria all'accidia del vivere quotidiano

Last Wave Feminist

"Feminism requires precisely what patriarchy destroys in women: unimpeachable bravery in confronting male power." Andrea Dworkin

Links feminisme

geen feminisme zonder socialisme, geen socialisme zonder feminisme

Rosapercaso

La felicità delle donne è sempre ribelle

vocedelverbomammmare

tutto, ma proprio tutto di noi

Stiamo tutti bene

Le tragicomiche avventure di una famiglia di nome e di fatto

Abolition du système prostitueur

Blog du collectif Abolition 2012

REAL for women

Reflecting Equality in Australian Legislation for women

Banishea

Gegen Prostitition. Für Frauen. Für Selbstbestimmung und Unabhängigkeit. Gegen Sexkauf. Not for Sale. Weil Frauen keine Ware sind.

Psicodinamica

idee di psicologia e psicoterapia

Sarah Ditum

Writing, etc.

Femina Invicta

Feminist. Activist. Blogger.

THE FEM

A Feminist Literary Magazine

O capitano! Mio capitano!...

"Ci sono persone che sanno tutto e purtroppo è tutto quello che sanno." [Oscar Wilde]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: