Nuvolette di pensieri

Mormora l'acqua del ruscello

La chiave di lettura del voto europeo

su 24 febbraio 2014

UE

 

Dalle prossime elezioni europee riceveremo delle risposte sulla salute del progetto dell’Unione oppure si scoprirà il calderone delle questioni di respiro nazionale? I destini sono incrociati e per quanto riguarda la situazione italiana, sarà forte la componente critica, in chiave antieuropeista. Al di là della scarsa propensione dell’elettore medio alla partecipazione consapevole al voto europeo, si svolgeranno i soliti balletti populisti, un po’ lontani dalla realtà, imperniati su un ritorno al sicuro e caro orticello nazionale. Il voto europeo potrebbe essere usato come uno strumento di critica (dubito che possa essere premiante), se non punitivo dell’approccio nazionale al discorso europeo. In Italia, non potrà essere usato per fustigare o lodare il governo nazionale: siamo al secondo governo in un anno. Da noi, la situazione è molto ingarbugliata e non sappiamo se il neogoverno Renzi potrà pacificare un clima interno da pugnali volanti. Ci sarà sicuramente il solito terrorismo sempliciotto di coloro che auspicano meno Europa (anche se non si sa in che termini).

Ringrazio José Ignacio Torreblanca per la sua ottima analisi, che cerco di riassumervi.

Dagli ultimi sondaggi, sembra che il PSE sia destinato a vincere. I socialisti dovrebbero ottenere 217 seggi, contro i 200 del PPE (alle elezioni del 2004, i Socialisti ebbero 194 seggi, mentre i Popolari 275). Questo significa un allentamento delle misure di austerità e un cambiamento di rotta dell’UE? Non proprio, perché occorre leggere questa notizia in termini europei: il Parlamento UE non funziona come quelli nazionali. Il Parlamento europeo è composto da 736 membri, per il presidente della Commissione saranno necessari 376 voti, il che significa che i socialisti potrebbero aver bisogno di altri 159 membri per comporre una maggioranza. Vista la frammentazione del Parlamento europeo, si tratta di un numero considerevole e difficile da raggiungere. I liberali (ALDE) dovrebbero avere 70 seggi, i Verdi (Verdi-ALE) 44, la Sinistra Unita (GUE-NGL) 56. Perciò, la coalizione più semplice e meno onerosa potrebbe essere quella con i popolari. Ve lo immaginate il risultato? Più o meno quello che stiamo cercando di fare in Italia. Al dato generale dobbiamo aggiungere il fatto che i Socialisti potrebbero essere il primo partito solo in Gran Bretagna, Romania, Croazia e Lituania. Nei quattro grandi Paesi dell’Euro, la situazione non brilla per i Socialisti: in Italia sarebbero la prima forza, ma solo al 26%, in Spagna ci potrebbe essere un pareggio o potrebbero essere leggermente dietro i Popolari, in Germania sarebbero la seconda forza politica, in Francia sarebbe al terzo posto (18%). Perciò non sembra che ci siano i presupposti per avere un blocco di sinistra pronto a dominare nel Consiglio Europeo (vero luogo decisionale e di potere), in grado di controllare la Commissione e sostenuto da una forte maggioranza parlamentare.

Quello che si desume con certezza dal sondaggio è il gran numero di euroscettici: in Francia saranno la prima forza politica (23% FN), Olanda (16% PVV), Grecia (Syriza 30%), nel Regno Unito saranno la seconda forza (UKIP 26%), la seconda in Italia (M5S 23%), Austria (FPO 23%). Per non parlare delle destre radicali che difficilmente potranno coalizzarsi con i partiti maggiori. La vera sfida non si giocherà tanto tra Socialisti e Popolari, ma sarà importante capire i valori che avranno gli euroscettici alle urne.

 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

tiritere72663953.wordpress.com/

"Alle giovani dico sempre di non abbassare la guardia, non si sa mai". Miriam Mafai

Il blog di Paola Bocci

Vi porto in Regione con me

Non Una Di Meno - Milano

Contro la violenza maschile sulle donne e tutte le forme di violenza di genere

ilportodellenuvole.wordpress.com/

I tessitori di nuvole hanno i piedi ben piantati per terra

Variabili Multiple

Uguali e Diversi allo stesso tempo. A Sinistra con convinzione.

Blog delle donne

Un blog assolutamente femminista

PARLA DELLA RUSSIA

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Critical thinking

Sociology, social policy, human rights

Aspettare stanca

per una presenza qualificata delle donne in politica e nei luoghi decisionali

mammina(post)moderna

Just another WordPress.com site

Femminismi Italiani

Il portale dei femminismi italiani e dei centri antiviolenza

violetadyliphotographer

Just another WordPress.com site

Il Golem Femmina

Passare passioni, poesia, bellezza. Essere. Antigone contraria all'accidia del vivere quotidiano

Last Wave Feminist

"Feminism requires precisely what patriarchy destroys in women: unimpeachable bravery in confronting male power." Andrea Dworkin

Links feminisme

geen feminisme zonder socialisme, geen socialisme zonder feminisme

Rosapercaso

La felicità delle donne è sempre ribelle

vocedelverbomammmare

tutto, ma proprio tutto di noi

Stiamo tutti bene

Le tragicomiche avventure di una famiglia di nome e di fatto

Abolition du système prostitueur

Blog du collectif Abolition 2012

REAL for women

Reflecting Equality in Australian Legislation for women

Banishea

Gegen Prostitition. Für Frauen. Für Selbstbestimmung und Unabhängigkeit. Gegen Sexkauf. Not for Sale. Weil Frauen keine Ware sind.

Psicodinamica

idee di psicologia e psicoterapia

Sarah Ditum

Writing, etc.

Femina Invicta

Feminist. Activist. Blogger.

THE FEM

A Feminist Literary Magazine

O capitano! Mio capitano!...

"Ci sono persone che sanno tutto e purtroppo è tutto quello che sanno." [Oscar Wilde]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: