Nuvolette di pensieri

Mormora l'acqua del ruscello

Il femminismo a stile libero

su 5 gennaio 2014

Riprendo il tema del mio post di ieri. Il femminismo deve aiutare a convogliare le energie femminili e maschili, per evitare che la donna finisca in un tritacarne di stereotipi e di cattive abitudini. Abbiamo voluto inseguire l’uomo sul suo terreno di gioco, senza averne chiare le regole e le sottintese conseguenze. L’assimilazione agli uomini ci ha reso deboli, vulnerabili e spesso infelici. In questo processo delirante, abbiamo annullato noi stesse, la nostra essenza e ogni possibile vocazione volta ad una sincera a e sana affermazione e soddisfazione dei nostri desideri. Abbiamo abbracciato la lancia ma siamo state mandate nelle prime file sprovviste di scudi e di tutele. Oggi sono in molte a piangere le ferite di falsi miti e speranze. Oggi occorre ripartire proprio dalla creazione di quegli argini di sostegno affinché il percorso della donna sia meno accidentato di un tempo. Non ci sono molte alternative. La strada è lunga e dobbiamo dimenticarci il “cut and paste” semplicistico del modello maschile sinora adoperato. Abbiamo perso tempo prezioso e certamente non ci troviamo nella congiuntura economica ideale per mettere mano a riforme strutturali, ci sono molti problemi sul fuoco, ma se non risolviamo la questione dell’enorme disoccupazione femminile e delle sue motivazioni, con annessa disparità di retribuzione, avremo perso un’occasione per risalire la china. In gioco c’è anche la difesa di diritti faticosamente raggiunti, per i quali occorre vigilare affinché non finiscano nell’opera di tagli generalizzati da crisi economica. Annaspiamo o nuotiamo a stile libero?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Non Una Di Meno - Milano

Contro la violenza maschile sulle donne e tutte le forme di violenza di genere

ilportodellenuvole.wordpress.com/

I tessitori di nuvole hanno i piedi ben piantati per terra

paroladistrega

BARBARA GIORGI

Variabili Multiple

Uguali e Diversi allo stesso tempo. A Sinistra con convinzione.

Blog delle donne

Un blog assolutamente femminista

Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Time will tell

And I'll be there to listen

Aspettare stanca

per una presenza qualificata delle donne in politica e nei luoghi decisionali

mammina(post)moderna

Just another WordPress.com site

Femminismi Italiani

Il portale dei femminismi italiani e dei centri antiviolenza

violetadyliphotographer

Just another WordPress.com site

Last Wave Feminist

"Feminism requires precisely what patriarchy destroys in women: unimpeachable bravery in confronting male power." Andrea Dworkin

Links feminisme

geen feminisme zonder socialisme, geen socialisme zonder feminisme

Rosapercaso

Una femminista alle prese con il rosa

vocedelverbomammmare

tutto, ma proprio tutto di noi

Stiamo tutti bene

Le tragicomiche avventure di una famiglia di nome e di fatto

Abolition du système prostitueur

Blog du collectif Abolition 2012

REAL for women

Reflecting Equality in Australian Legislation for women

Banishea

Gegen Prostitition. Für Frauen. Für Selbstbestimmung und Unabhängigkeit. Gegen Sexkauf. Not for Sale. Weil Frauen keine Ware sind.

Psicodinamica

idee di psicologia e psicoterapia

Sarah Ditum

Writing, etc.

Femina Invicta

Feminist. Activist. Blogger.

THE FEM

A Feminist Literary Magazine

O capitano! Mio capitano!...

"Ci sono persone che sanno tutto e purtroppo è tutto quello che sanno." [Oscar Wilde]

Diana

"Nell'ora più profonda della notte, confessa a te stesso che moriresti se ti fosse vietato scrivere. E guarda profondamente nel tuo cuore dove esso espande le sue radici, la risposta, e ti domandi, devo scrivere?". Rilke

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: