Nuvolette di pensieri

Mormora l'acqua del ruscello

La geopolitica scientifica per imparare a progettare il futuro

su 27 dicembre 2013

Prendo come spunto l’ottimo pezzo scritto dall’esperto di geopolitica Daniele Scalea. Ne condivido in pieno il pensiero, ma vorrei aggiungere un passaggio che manca. Quando si parla di classe politica miope e poco lungimirante, più interessata a concentrarsi sull’hic et nunc che al futuro più remoto, occorre precisare che in molti casi si tratta di posizioni determinate da una scarsa propensione alla cultura in generale. La caratura di alcuni personaggi non lascia intravedere granché. Non riesco proprio ad immaginarmi alcuni esponenti politici intenti in letture in grado di accrescere le loro conoscenze e ampliare le loro vedute. Nemmeno i loro spin doctor mi sembrano in grado di scalfire le loro menti, altrimenti i risultati non sarebbero così mediocri e farraginosi. Spesso manca una visione globale dei problemi. Se ci sono ancora tante spinte autarchiche, se si sente ancora parlare di chiusura a riccio in funzione antiglobalizzazione, se si diffondono posizioni reazionarie e nostalgiche, se i nostri politici partoriscono leggi anacronistiche e indegne di uno stato democratico progredito, diventa difficile auspicare che una parte di una siffatta classe dirigente possa coltivare una sensibilità idonea a cogliere in modo adeguato le sfide della globalizzazione. Non credo che molti politici siano in grado di soffermarsi sulla posizione geografica in cui si trova incuneata la nostra penisola e sappiano darne una chiave di lettura secondo logiche più complesse. Saper cogliere il frutto degli intrecci delle “relazioni tra società umane all’interno degli spazi e in un’ottica di lungo periodo” implica una capacità di studio permanente, di uno spirito dedito all’apprendimento continuo, che non sia imbalsamata in un gomitolo infeltrito di teorie immobili e ammuffite. Il pensiero politico è fermo se ripetiamo passivamente schemi e strumenti elaborati altrove, in altri contesti socio-economici e in altri tempi storici. Siamo bloccati se non siamo in grado nemmeno di capire dove (in termini non solo geografici) ci troviamo ora, da dove proveniamo e dove intendiamo andare non solo domani: dovremmo essere in grado di proiettarci al giorno in cui i nostri figli avranno la nostra età. Siamo nelle sabbie mobili, perché siamo chiusi nel nostro antro. Siamo immobili in attesa non si sa di cosa. In questo anche l’UE ha dimostrato i suoi limiti e la sua timidezza nell’ampliare l’orizzonte del dibattito e della ricerca di soluzioni. Questo, mi dispiace, denota una forte lacuna di cultura politica.


One response to “La geopolitica scientifica per imparare a progettare il futuro

  1. Daniele Scalea ha detto:

    Grazie Simona per la riflessione, che condivido.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

tiritere72663953.wordpress.com/

"Alle giovani dico sempre di non abbassare la guardia, non si sa mai". Miriam Mafai

Il blog di Paola Bocci

Vi porto in Regione con me

Non Una Di Meno - Milano

Contro la violenza maschile sulle donne e tutte le forme di violenza di genere

ilportodellenuvole.wordpress.com/

I tessitori di nuvole hanno i piedi ben piantati per terra

Variabili Multiple

Uguali e Diversi allo stesso tempo. A Sinistra con convinzione.

Blog delle donne

Un blog assolutamente femminista

PARLA DELLA RUSSIA

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Critical thinking

Sociology, social policy, human rights

Aspettare stanca

per una presenza qualificata delle donne in politica e nei luoghi decisionali

mammina(post)moderna

Just another WordPress.com site

Femminismi Italiani

Il portale dei femminismi italiani e dei centri antiviolenza

violetadyliphotographer

Just another WordPress.com site

Il Golem Femmina

Passare passioni, poesia, bellezza. Essere. Antigone contraria all'accidia del vivere quotidiano

Last Wave Feminist

"Feminism requires precisely what patriarchy destroys in women: unimpeachable bravery in confronting male power." Andrea Dworkin

Links feminisme

geen feminisme zonder socialisme, geen socialisme zonder feminisme

Rosapercaso

La felicità delle donne è sempre ribelle

vocedelverbomammmare

tutto, ma proprio tutto di noi

Stiamo tutti bene

Le tragicomiche avventure di una famiglia di nome e di fatto

Abolition du système prostitueur

Blog du collectif Abolition 2012

REAL for women

Reflecting Equality in Australian Legislation for women

Banishea

Gegen Prostitition. Für Frauen. Für Selbstbestimmung und Unabhängigkeit. Gegen Sexkauf. Not for Sale. Weil Frauen keine Ware sind.

Psicodinamica

idee di psicologia e psicoterapia

Sarah Ditum

Writing, etc.

Femina Invicta

Feminist. Activist. Blogger.

THE FEM

A Feminist Literary Magazine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: