Nuvolette di pensieri

Mormora l'acqua del ruscello

Il femminismo e l’estetica delle “bruttine”

Quale perversa deriva sta imboccando la nostra società, se dobbiamo assistere a certi episodi che ci riportano indietro di secoli, con una mentalità e una mancanza di sensibilità degne dei periodi più oscuri della nostra storia?  Un Paese, il nostro, che è in crisi anche sul versante del rispetto delle donne. Condivido ogni parola di questo articolo di Marina Terragni Amiche 5 Stelle, avete un problema. La questione è veramente grave, se un Movimento che si propone come alternativa seria e responsabile vede tra i suoi sostenitori simili soggetti. Colpire Maria Novella Oppo de L’Unità con argomenti tanto biechi, se fossimo in un Paese sano, dovrebbe subito far riflettere e portare a prendere le distanze da questo gruppo. Ma si sa, non siamo in un Paese dove alberga il buon senso e non c’è molto rispetto per la dignità delle persone, di qualsiasi genere esse siano.

Ma a quanto pare, il problema è altrettanto grave anche all’estero. Ne parlava la giornalista britannica Laurie Penny, in un suo pezzo uscito qualche settimana fa su Internazionale: Internazionale1023_Laurie Penny.

In pratica, si coltiva la tendenza ad edulcorare e a rendere più gradevole la figura della femminista, una sorta di esortazione a migliorare l’immagine del femminismo, come ha cercato di fare il mensile Elle. Dobbiamo parlare, ma assecondando ciò che gli uomini si aspettano da noi, una sorta di “vestito” decoroso e rispettoso dell’idea di donna che piace agli uomini. Scrive la Penny: “Lo stereotipo della femminista bruttina e indesiderabile sopravvive per un motivo preciso: perché è ancora l’ultima e migliore linea di difesa contro ogni donna che cerca di far sentire la sua voce e pretende di fare politica. Tanto per dirle che se continua così nessuno l’amerà mai”. Stiamo tornando all’idea che la donna deve essere dimensionata a ciò che l’uomo desidera trovare in lei. Ci vogliono deboli, fragili e disunite perché così ci possono tenere sotto controllo. Nella mia storia personale, posso dire che l’amore vero ti ama per ciò che sei e che esprimi con la tua personalità, che è unica e speciale perché non è frutto di compromessi e non è addizionata con edulcoranti artificiali. Il dialogo con gli uomini significa che non dobbiamo diventare subalterne o semi-mute  su temi come il lavoro, i salari, il welfare e la violenza sessuale. Su certi problemi occorre farsi sentire con il linguaggio giusto e dovremo riuscire a rompere quel muro di consuetudini e di grettezza dietro cui si trincerano alcuni uomini. Perché occorre parlare con la giusta forza della questione femminile in termini di questione maschile. E’ un percorso da fare insieme, uomini e donne, e ne trarremo tutti dei benefici considerevoli.

Riporto un altro stralcio di Laurie Penny:

“Per citare le parole di Susan B. Anthony, una delle prime attiviste per il sufragio universale e i diritti civili: “Le persone caute e prudenti che si sforzano sempre di salvare la propria reputazione e di rispettare le norme sociali non provocheranno mai il cambiamento. Quelle che fanno sul serio sono disposte a dichiarare apertamente il loro disprezzo per certe idee e i loro sostenitori e a sopportarne le conseguenze”.

5 commenti »

tiritere72663953.wordpress.com/

"Alle giovani dico sempre di non abbassare la guardia, non si sa mai". Miriam Mafai

Il blog di Paola Bocci

Vi porto in Regione con me

Non Una Di Meno - Milano

Contro la violenza maschile sulle donne e tutte le forme di violenza di genere

ilportodellenuvole.wordpress.com/

I tessitori di nuvole hanno i piedi ben piantati per terra

Variabili Multiple

Uguali e Diversi allo stesso tempo. A Sinistra con convinzione.

Blog delle donne

Un blog assolutamente femminista

PARLA DELLA RUSSIA

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Critical thinking

Sociology, social policy, human rights

Aspettare stanca

per una presenza qualificata delle donne in politica e nei luoghi decisionali

mammina(post)moderna

Just another WordPress.com site

Femminismi Italiani

Il portale dei femminismi italiani e dei centri antiviolenza

violetadyliphotographer

Just another WordPress.com site

Il Golem Femmina

Passare passioni, poesia, bellezza. Essere. Antigone contraria all'accidia del vivere quotidiano

Last Wave Feminist

"Feminism requires precisely what patriarchy destroys in women: unimpeachable bravery in confronting male power." Andrea Dworkin

Links feminisme

geen feminisme zonder socialisme, geen socialisme zonder feminisme

Rosapercaso

La felicità delle donne è sempre ribelle

vocedelverbomammmare

tutto, ma proprio tutto di noi

Stiamo tutti bene

Le tragicomiche avventure di una famiglia di nome e di fatto

Abolition du système prostitueur

Blog du collectif Abolition 2012

REAL for women

Reflecting Equality in Australian Legislation for women

Banishea

Gegen Prostitition. Für Frauen. Für Selbstbestimmung und Unabhängigkeit. Gegen Sexkauf. Not for Sale. Weil Frauen keine Ware sind.

Psicodinamica

idee di psicologia e psicoterapia

Sarah Ditum

Writing, etc.

Femina Invicta

Feminist. Activist. Blogger.

THE FEM

A Feminist Literary Magazine