Nuvolette di pensieri

Mormora l'acqua del ruscello

I modelli femminili e il sistema culturale

su 29 novembre 2013

Alla fine della lettura di questo post Le prefiche di Silvio. (di Alessandra Moretti) sono rimasta un po’ perplessa.

Perplessità che in parte si estende anche all’autrice, perché il suo discorso apparirebbe più sincero e sentito se a farlo fosse un’altra donna. Io non penso che Berlusconi ci abbia trainato sin qui senza una nostra connivenza. Si tratta, a mio parere, di una lenta ma inequivocabile dispersione dei nostri valori, dei nostri punti di riferimento e di una sana capacità di crescere con la nostra testa e le nostre forze. Il Paese si è del tutto abbandonato tra le braccia di un sistema di classe dirigente che prometteva faville e felicità a vagonate. A molti ha fatto comodo così. Questa delega in bianco e questo disinteresse si sono poi trasferite nell’ambito privato, relazionale e personale. Insomma, Berlusconi (e non solo) ha trovato terreno fertile. Ci siamo comportati come ad una eterna festa, senza preoccuparci di cosa fosse la realtà. La realtà è ben più complessa e difficile di come ci hanno fatto credere. Se invece di propagandare l’annientamento dell’altro per poter avere successo nella vita, si sottolineasse l’importanza di concetti come la solidarietà sociale e il benessere collettivo forse non saremmo conciati così male. La cultura dovrebbe essere tra i primi pensieri, anziché venir relegata in cantina. Il bel visino e orpelli simili sono cose vecchie come il mondo, armi spuntate di chi non ha nient’altro su cui contare. Infine, non dimentichiamoci che spesso noi donne siamo vittime di noi stesse, se continuiamo a scegliere le scorciatoie e ci facciamo la guerra fra di noi. Un po’ di sana autocritica non ci farebbe male e ci permetterebbe di ricostruire su basi più solide.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Non Una Di Meno - Milano

Sciopero globale Lotto Marzo

ilportodellenuvole.wordpress.com/

I tessitori di nuvole hanno i piedi ben piantati per terra

paroladistrega

BARBARA GIORGI

Variabili Multiple

Uguali e Diversi allo stesso tempo. A Sinistra con convinzione.

Blog delle donne

Un blog assolutamente femminista

Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Unraveling the mistery of time

Whatever happens in my life and is worth writing about

Aspettare stanca

per una presenza qualificata delle donne in politica e nei luoghi decisionali

mammina(post)moderna

Just another WordPress.com site

Femminismi Italiani

Il portale dei femminismi italiani e dei centri antiviolenza

violetadyliphotographer

Just another WordPress.com site

Last Wave Feminist

"Feminism requires precisely what patriarchy destroys in women: unimpeachable bravery in confronting male power." Andrea Dworkin

Links feminisme

geen feminisme zonder socialisme, geen socialisme zonder feminisme

Rosapercaso

O di come una femminista convinta iniziò a scrivere rosa

vocedelverbomammmare

tutto, ma proprio tutto di noi

Stiamo tutti bene

Le tragicomiche avventure di una famiglia di nome e di fatto

Abolition du système prostitueur

Blog du collectif Abolition 2012

REAL for women

Reflecting Equality in Australian Legislation for women

Banishea

Gegen Prostitition. Für Frauen. Für Selbstbestimmung und Unabhängigkeit. Gegen Sexkauf. Not for Sale. Weil Frauen keine Ware sind.

Psicodinamica

idee di psicologia e psicoterapia

Sarah Ditum

Writing, etc.

Femina Invicta

Feminist. Activist. Blogger.

THE FEM

A Feminist Literary Magazine

O capitano! Mio capitano!...

"Ci sono persone che sanno tutto e purtroppo è tutto quello che sanno." [Oscar Wilde]

Diana

"Vedete, ci sono ancora deboli barlumi di civiltà lasciati in questo mattatoio barbaro che una volta era conosciuto come umanità." Monsieur Gustave H - Grand Budapest Hotel -

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: